Trek e Bike

** esperienza legata al libero transito tra regioni .... info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza **

Ci troviamo nella parte sud occidentale del Parco dei Sibillini, più precisamente sugli alto piani di Castelluccio di Norcia ... effettueremo una esperienza denominata Anello delle Fonti, percorreremo le piste che ci porteranno a visitare le zone più recondite di questo luogo, dalla Portella all'inghiottitoio, passando per il Pian Perduto, il Pian Piccolo, IL Pian Grande e la Val Canatra.
Al centro di tutto il piccolo borgo di Castelluccio di Norcia, ora ferito dall'ultimo terremoto che cerca di risollevarsi grazie ad una popolazione forte che continua a lavorare e produrre prodotti di altissima qualità.

Lungo il percorso ci stupiranno le formazioni curiose come il piccolo Valico della Portella, l'inghiottitoio, fenomeno carsico dove confliuscono le acque di raccolta di tutto il Pian Grande, depressione e doline creatasi nel tempo ed una addirittura durante il recente terremoto.

Dal Pian Grande ci sposteremo al Pian Piccolo, vasta area dedicata al pascolo dove sono evidenti i resti di quello che un tempo era una vera e propria transumanza umana, di braaccianti che si spostavano per la raccolta delle coltivazioni.

Rientriamo infine all'Abitato di Castelluccio, per scendere la verde e boscosa Val Canatra e chiudere al tramonto la nostra esperienza.

Il tragitto è studiato in modo da percorrere le piste in terra battuta degli altipiani lungo un susseguirsi di fontanili, molto preziosi per l'abbeveraggio degli animali.

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti.

Guida Maurizio Rinaldi

- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB
- Guida del Parco dei Monti Sibillini

Domenica, 28 Novembre 2021 09:16

MTB: Vigne ed Uliveti del Triponzio Esino

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

E' vero, siamo appena in territorio collinare ... ma vedrete che c'è da divertirsi ... vigne, uliveti, ambienti rurali e ripariali e soprattutto strappetti in salita impegnativi e piccole discesa divertenti. 

L'esperienza prevede di partire da Jesi, attraversare innumerevoli fossati e valloni ormai dimenticati da molti, che dividono le vallate tra i Paesi che incontreremo come il Fosso Acquaticcio tra Jesi e Monsano, il Fosso Vallone Guardengo tra Monsano e Morro d'Alba, il Fosso Triponzio tra Morro d'Alba e Ostra.
Raggiunto il Misa lo scendiamo fino a Senigallia, per riprendere le colline a Montignano ... qui riprende la serie di attraversamenti valloni come il Fosso Rubbiano e Triponzio. Siamo ora a Chiaravalle, ci rilassiamo lungo la ciclabile per raggiungere di nuovo Jesi.

Portare impianto di illuminazione, potremmo arrivare all'imbrunire se "ci perdiamo" nelle visite dei borghi incontrati.

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti - Prendere visione delle "note di iscrizione"

Possibilità di chiedere delle e-bike, delle bicicletta con pedalata assistita.

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Consigliata un'assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Guida Maurizio Rinaldi
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

Domenica, 14 Novembre 2021 17:51

MTB: la Vecchia Ferrovia Spoleto Norcia

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

Ci troviamo in Val Nerina, nel cuore della Regione Umbra, e più precisamente lungo un vecchio collegamento che permetteva di collegare Norcia con Spoleto. Questa ferrovia è definita come un'opera imponente, chiamata anche "il Piccolo Gottardo".
Dopo vari progetti entra in operatività nel 1926 e fino al 1968 ha tenuto collegate zone di montagna con la città di Spoleto.

Oggi il tracciato è ciclabile e noi ne percorreremo un tratto da Borgo Cerreto a Scheggino.
Prevediamo anche di salite alla Forca del Cerro per scendere alcune gallerie elicoidali e fare una variante a Vallo di Nera se le condizioni ambientali lo permetteranno.

L'ambiente fluviale è ricchissimo di vegetazione e la parte storica lungo il percorso ci sorprenderà assai, a parte le vecchie stazioni che sono "una chicca", si incontrano paesini di una bellezza come Piedipaterno, Castel San Felice, Sant'Anatolia di Narco e lo spettacolare Scheggino.

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti - Prendere visione delle "note di iscrizione"

Possibilità di chiedere delle e-bike, delle bicicletta con pedalata assistita.

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Consigliata un'assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Guida Maurizio Rinaldi
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

Domenica, 23 Maggio 2021 15:12

Cicloturismo: da Cesenatico a Ravenna

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

Ci troviamo nel Parco Nazionale del Delta del Po, l'esperienza prevede di partire da Cesenatico, attraverso ciclabili e pinete arrivare a Ravenna.

Da Ravenna, dopo aver visitato il suo centro, in treno ritorniamo a Cesenatico (il biglietto del treno + bike è a carico dei singoli partecipanti).

Adatto a tutti senza difficoltà tecniche, è una proposta in cui si pedala sempre in sicurezza protetti dal traffico (pochissimi tratti di stradine secondarie), il percorso alterna zone a pineta a zone lungo mare o fiume ... il centro di Cervia rimane piacevolissimo e, per chi desidera, c'è modo di fare una visita alla Città di Ravenna, almeno nei suoi siti più rappresentativi.

Per il pranzo approfitteremo di uno, dei numerosi chioschi per una ottima piadina romagnola.

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 iscritti.

Possibilità di chiedere delle e-bike, delle bicicletta con pedalata assistita.

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Consigliata un'assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida Maurizio Rinaldi
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

Ci troviamo al confine tra Veneto, Lombardia e Trentino, l'esperienza permette di visitare belle città come Riva del Garda, Bassano del Grappa, Vicenza, Verona e Trento ... inoltre attraverseremo le splendide campagne della Pianura Veneta, ammireremo il Lago di Garda e gli ambienti dell'Adige e del Brenta.

Una avventura in bicicletta di 450 km e poco più di 1000 metri di dislivello, destinata ai buoni pedalatori con bici muscolari, aperta a tutti con biciclette assistite (e-bike).

Il viaggio è organizzato comunque con tempi molto comodi, ciò ci darà la possibilità di visitare con calma le città e goderci a pieno la cicloturistica. Abbiamo solo una tappa impegnativa, quella del venerdì, che ci distoglierà per quel giorno dall'aspetto culturale.

Le strutture scelte sono di alta qualità anche in relazione al periodo, con sistemazione sempre in camera doppia ed a richiesta in singola.

Il gruppo si muoverà usando bike attrezzate con borse idonee al trasporto bagagli, le borse sono perfettamente impermeabili e montate in modo che non compromettono la guida della bicicletta.

L'organizzazione prevede anche bici assistite per chi ne fa richiesta.

Prevediamo di essere a mezza pensione, per i pranzi ci lasciamo liberi in base all'andamento della giornata. Molti sono i punti per fare sosta e rifocillarsi.

Organizzazione delle giornate:

  • domenica - ritrovo alle 10:30 al parcheggio del Centro Commerciale di Affi, molto comodo e vicino all'uscita dell'Autostrada A22 del Brennero (possibilità, previo accordi, di arrivare in treno nella vicina stazione di Domegliara Sant'Ambrogio).
    Presentato il gruppo e sistemate le biciclette, raggiungiamo il Lago di Garda per stradine secondarie a Bardolino, qui tra ciclabili e lungo lago raggiungiamo Torbole, siamo nella parte nord del Lago a due passi dalla splendida Riva del Garda. A Riva del Garda saremo a mezza pensione nel bellissimo hotel Sole.  
    Lunghezza km 60 / dislivello -160 m / tempo 5 ore
  • lunedì - da Riva torniamo a Torbole per salire al Passo San Giovanni, qui lungo un bellissimo collegamento immerso nel bosco scendiamo all'interno dell'area fluviale dell'Agige. Siamo ora nella ciclabile Augusta all'altezza dell'abitato di Mori, la percorriamo verso nord fino a Trento. Ci regaliamo una sosta a Rovereto per il pranzo, mentre saremo a pensione nel centralissimo Hotel Venezia mentre a cena al ristorante Chistè.
    Lunghezza km 60 / dislivello +250 -110 m / tempo 6 ore
  • martedì - dopo aver visitato Trento, saliremo a Pergine Valsugana fino al Lago di Caldonazzo (volendo abbiamo un servizio transfert con trenino ed evitiamo la salita).
    Dedichiamo parte della giornata al riposo il lago, ha una bella zona "balneare".
    Nel Pomeriggio ci spostiamo attraverso la bella ciclabile che corre lungo il Fiume Brenta fino a Borgo Valsugana. Il Fiume Brenta qui non è riconoscibile, nasce da poco e la sua portata d'acqua non lo fa immaginare così maestoso e potente come poi lo vedremo più avanti. Molto simpatico ed accogliente il "bici grill" di Levico.
    A Borgo Valsugana saremo a mezza pensione al Lunar Room
    Lunghezza km 60 / dislivello +270 -90 m / tempo 6 ore
  • mercoledì  - la giornata prevede di scendere il Brenta continuando lungo la bella ciclabile della Valsugana fino a Bassano del Grappa. Lungo il percorso non mancheremo di visitare le Grotte di Oliero. Bassano del Grappa già dal Ponte degli Alpini ci fa respirare la sua importante storia. saremo a mezza pensione nel Hotel Belvedere.
    Lunghezza km 60 / dislivello -260 m / tempo 4 ore
  • giovedì - da Bassano a Vicenza gli ambienti cambiano, passiamo dall'angusta Valsugana, con il Brenta che corre veloce con le sue rapide, all'ampia pianura veneta. Attraverso stradine secondarie raggiungeremo Vicenza attraversando immensi campi coltivati. Lungo il tragitto incontreremo Marostica, la sua piazza merita certamente una sosta. Vicenza offre al turista una importante sosta e buon motivo di visitarla, iniziando dall'architettura che il Palladio ha impresso alla città.  A Vicenza saremo a mezza pensione al Hotel Key.
    Lunghezza km 50 / dislivello -100 m / tempo 4 ore 
  • venerdì - da Vicenza la tappa che ci porterà a Verona è la tappa più impegnativa, prevede di attraversare i Colli Berici e risalire l'Adige. Giornata all'insegna del gesto atletico ci impegnerà tutto il giorno, lasceremo quindi l'aspetto culturale per il giorno dopo. Avremo modo invece di ammirare l'spetto naturale del Colli, del Lago di Fiom, e dell'area fluviale dell'Adige. Ci fermeremo poco prima di Verona al Santa Teresa House, e saremo a mezza pensione.  
    Lunghezza km 90 / dislivello +300 -300 m / tempo 8 ore
  • sabato - il mattino ci lasceremo un paio di ore per visitare il centro di Verona, poi lungo il Canale Biffis (canale di bonifica medio Adige) risaliamo l'Adige per la ciclabile Augusta fino a Rivoli Veronese. Da Rivoli attraverso stradine di campagna e ciclabili andiamo ad Affi dove avevamo lasciato l'auto. 
    Lunghezza km 40 / dislivello +200 m / tempo 4 ore

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 6 ed un massimo di 12 partecipanti.

Possibilità di chiedere delle e-bike, delle bicicletta con pedalata assistita.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Consigliata un'assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Organizzazione Tecnica Tour Operator Esitur

Guida Maurizio Rinaldi
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

Sabato, 03 Luglio 2021 13:48

MTB: La Fiorita di Castelluccio di Norcia

** esperienza legata al libero transito tra regioni .... info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza **

Ci troviamo nella parte sud occidentale del Parco dei Sibillini, più precisamente sugli alto piani di Castelluccio di Norcia ... in questa stagione la zona è gremita di turisti che vengono a vedere la Fiorita di Castelluccio, non è altro che la fioritura spontanea delle piante infestanti delle culture ... non siamo più abituati a vedere i papaveri, i fiordalisi, distese di margherite ... lo spettacolo è unico e spesso la quantità di persone, a volte non "educatissime", rovinano l'ambiente ... in bike la cosa è diversa, non ci accorgeremo neanche della confusione, scapperemo via dagli ingorghi stradali per visitare gli angolini più reconditi.

... effettueremo una classica pedalata che denominiamo "il giro delle fonti" ... il percorso prevede di poter modulare la difficoltà in base al proprio allenamento. Un primo anello che si snoda intorno ai campi fioriti (senza mai attraversarli, ne calpestarli ... mi raccomando) adatto a tutti, saliremo poi al Pian Piccolo e, per i più allenati è previsto di allungare il percorso fino ai Colli Alti e Bassi per rientrare dalla Portella.

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti.

Possibilità di chiedere delle e-bike, delle bicicletta con pedalata assistita.

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Consigliata assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida Maurizio Rinaldi
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

Domenica, 03 Ottobre 2021 12:54

Cicloturismo: la Panoramica del San Bartolo

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

Ci troviamo a ridosso della riviera romagnola proprio al confine con le Marche ... una ciclabile collega Fano con Pesaro, un tratto della futura Ciclabile Adriatica. Arrivati a Pesaro attraverso la "bicipolitana" visiteremo il centro per poi salire la Panoramica fino alle bellissime vedute sulle falesie del San Bartolo ... prevediamo di mangiare in uno dei borghi del Parco del San Bartolo come Fiorenzuola di Focara ... nel pomeriggio scendiamo in Romagna per Gabicce fino a Rimini.

Il rientro è previsto in treno, verrà preso un biglietto comprensivo di trasporto bike (il biglietto verrà acquistato al momento, in modo individuale dai partecipanti)

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti.

Possibilità di chiedere delle e-bike, delle bicicletta con pedalata assistita.

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Consigliata assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida Maurizio Rinaldi
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

Domenica, 17 Ottobre 2021 16:52

MTB: da Braccano ad Elcito per Canfaito

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

Ci troviamo nella parte sud ovests dell'Area Naturale del Monte San Vicino e Monte Canfaito, più precisamente partiremo dall'abitato di Braccano.

La zona in questa stagione offre all'escursionista immagini indelebili sui colori del bosco autunnale, non preoccupatevi faremo soste oltre per riposarci, per fare foto.

Da Braccano saliremo i versanti sud del Monte Canfaito passando per l'Abbazia di Roti, fino ai pratoni sommitali con il bosco di faggio secolare. Da Canfaito, scenderemo lungo un sentiero che all'inizio è tecnico ed insidioso, fino all'abitato di Elcito.

Da Elcito per strada comoda risaliamo a Canfaito per ritornare a Braccano attraverso il curioso Sasso Forato.

Il tracciato è prevalentemente su carrareccia, tecnica e ripida in salita e discesa in brevi tratti ... pur essendo tutto pedalabile, la pendenza + media rimane del 9%, si raccomanda una buona gamba o bicicletta assistita.

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti - Prendere visione delle "note di iscrizione"

Possibilità di chiedere delle e-bike, delle bicicletta con pedalata assistita.

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Consigliata un'assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Guida Maurizio Rinaldi
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

Venerdì, 08 Ottobre 2021 16:53

Cicloturismo: Tre Fiumi e Tre Città

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

L'esperienza prevede di visitare un territorio come il modenese e ferrarese usando le aree fluviali dei fiumi che collegano queste due bellissime città, il Panaro, il Po e il Secchia.

Durante l'esperienza potremmo ammirare le opere idriche di bonifica partendo dal Cavo Napoleonico fino alle più recenti e moderne soluzioni idriche per difendere queste terre che spesso si trovano sotto i livelli naturali delle acque.

Lungo i fiumi gli ambienti ripariali e di golena stupiscono l'occhio attento del cicloturista. 

Il programma prevede:

  • 1° giorno - sabato, arrivo a Modena ed incontro con i partecipanti nell'area del Parco Novi Ark nei pressi della stazione. Coloro che arrivano in treno 1 km dietro la stazione, per chi arriva in auto possibilità di parcheggiare al Parcheggio del Centro, costo per tre giorni € 36,00).
    Dopo una pedalata in centro, lasceremo Modena e scendendo il Panaro fino a Bondeno, poi lungo il Po di Volano ed il canale di bonifica della Burana andremo a Ferrara.  
  • 2° giorno - domenica - utilizzeremo la domenica mattina per visitare Ferrara, mentre nel pomeriggio nel risalire il Po raggiungeremo la confluenza con il Secchia a Ostiglia, famosa per l'alta qualità del riso prodotto. 
  • 3° giorno - lunedì 2 risaliamo il Secchia fino a Modena, lungo il percorso incontreremo Concordia sul Secchia, città che per 400 anni fu Signoria dei Pico della Mirandola. Raggiunta Modena avremo modo di completare una visita alla città.

L'organizzazione prevede di arrivare a Modena in treno o macchina, partire in bike con zainetto leggero su cui mettere lo stretto necessario giornaliero, il bagaglio pesante (unica valigia) sarà portato dalla nostra auto di servizio che poi sarà a nostra disposizione per ogni necessità tecnica o in caso ci fossero persone che desiderano spezzare il loro tour in bike. Se il numero dei partecipanti non raggiunge la decina, l' esperienza verrà fatta senza auto al seguito con l'ausilio delle borse da viaggio (fornite da Trek e Bike), basta che la bicicletta abbia un portapacchi.

Le strutture ricettive prevedono camere doppie, per singola verificare disponibilità al momento dell'iscrizione.  

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 6 ed un massimo di 12 partecipanti, con almeno 10 partecipanti avremo l'auto al seguito.

Possibilità di chiedere delle bike o delle e-bike (delle bicicletta con pedalata assistita) consegnate sul posto.

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Consigliata un'assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Organizzazione Tecnica Tour Operator Esitur

Guida Maurizio Rinaldi 
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

Vogliamo offrire una esperienza "appena dietro l'angolo" che riesce a coniugare sport e cultura, con una esperienza di visita guidata alle nostre economie locali di eccellenza.

L'esperienza prevede di partire da Senigallia, e attraverso ciclabili del Misa prima, e stradine secondarie dopo (solo in piccoli tratti siamo su provinciali) visiteremo ambienti sempre diversi che passano dal Fluviale del Misa agli ambienti rurali tra uliveti e vitigni.

Ed è proprio in questi ambienti che andremo a visitare due realtà che danno la misura dell'eccellenza locale, l'Antica Cantina di Sant'Amico e il Frantoio di Petrini.
Avremo modo di fare una visita (forse un po' veloce, ma ci da bene l'idea del loro lavoro) ed assaggiare i loro prodotti con degustazioni accompagnati da pecorino e prosciutto per pranzo, ed una merenda con pane ed olio di altissima qualità.

Rientreremo dal vallone del Triponzio per scendere al mare in località Marzocca, con l'ultimo tratto, lungo la ciclabile adriatica rientreremo a Senigallia.

Le visite ai Paesi di Morro d'Alba e Monte San Vito ce le lasciamo in opzione in base all'evolversi della giornata.

L'esperienza non prevede tratti tecnici che impegnano la guida, con biciclette assistite è accessibile a tutti, con muscolari ci sono tratti ripidi che richiedono una buona preparazione fisica.  

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti.

Possibilità di chiedere delle e-bike, delle bicicletta con pedalata assistita.

Il programma può essere modificato dalla guida, se dovesse ravvisare pericolo per il gruppo a causa condizioni ambientali avverse.

Consigliata un'assicurazione R.C. Ciclista, eventualmente chiedete al momento dell'iscrizione.

Iscrizioni:
Senigallia Incoming Tour Operator che ne cura l'organizzazione tecnica Tel 3453965537 anche WhatsApp / Telegram - e_mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Informazioni tecniche:
Guida Maurizio Rinaldi Tel o WhatsApp 3316019243 - e_mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013
- Istruttore di Mountain Bike e Guida Cicloturistica della SIMB

Pagina 1 di 38

Titoli Riconosciuti ed Affiliazioni

 

                                                      

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Informazioni > Cookie Law