Trentino: Translagorai, da Passo Rolle a Vetriolo Terme

Trentino

L'esperienza della Translagorai è una grandiosa traversata spesso solitaria  in ambienti molto austeri, a parte qualche piccolo tratto tecnico, è fattibile da chiunque sia  ben allenato in quanto le tappe sono

sempre di 6 - 8 ore.

Il gruppo porfirico dei Lagorai, si estende per una quarantina di chilometri tra la Valsugana, la Val Cembra, la Val di Fiemme , termina al Passo di Rolle e confina con la possente mole delle Pale di San Martino.

Durante il percorso prevalgono le caratteristiche naturalistiche ambientali ancora intatte ed incontaminate, inoltre la Prima Guerra Mondiale ha lasciato diverse tracce e testimonianze della permanenza delle truppe in alta quota.

Al termine del trek resterà nei nostri cuori la prepotenza della natura, con gli immensi macereti di grossi massi, le dorsali erbose, i numerosi laghetti glaciali (sono oltre un centinaio), le cascatelle, i boschi ed i pascoli. Nonché paesaggi aperti con panorami vastissimi che si alternano a oscuri valloni.

Non riusciremo a raggiungere le varie cime, ma la più alta si, ''Cima Cece'', dove i panorami saranno a 360° su tutto il Trentino Alto Adige.

Percorso

1° giorno - arrivo a San Martino di Castrozza, giornata libera e pernotto all'Albergo Venezia

2° giorno - dal Passo Rolle al Bivacco Paolo e Nicola, tappa impegnativa fisicamente e con alcuni passaggi su grandi morene. Se la "gamba" ce lo permette prima di arrivare al bivacco c'è la possibilità di salite alla cima Cece. La sera ed il mattino successivo, nell'accogliente bivacco si dovrà provvedere alla cena.  

3° giorno - dal Bivacco Paolo e Nicola alla Baita Monte Cauriol, tappa più tranquilla fisicamente con dislivello negativo fino alla Baita dove saremo a mezza pensione con possibilità di utilizzare le comodità come la "doccia".

4° giorno - dalla Baita Monte Cauriol alla Malga Cazzorga, per questo tratto usciamo dal tracciato di quota e ci spostiamo sui pascoli leggermente più bassi fino a raggiungere Malga Cazzorga, un locale viene adibito al bivacco. Dobbiamo provvedere per la cena e la colazione del mattino seguente. 

5° giorno - dalla Malga al Rifugio Sette Selle, dalla malga saliamo al Passo Manghen e ci ricolleghiamo sul tracciato principale. Tracciato sempre impegnativo che termina all'accogliente Rifugio Sette Selle con la sua ottima gestione.

6° giorno - dal Rifugio Sette Selle a Vetriolo Terme Albergo Aurora, questa parte finale risulta più distensiva a livello fisico, si rientra nella civiltà dopo 5 giorni immersi in una natura selvaggia e solitaria. Arrivati in albergo, ci faremo coccolare con sauna e idromassaggio.

7° giorno - rientro da Vetriolo Terme con transfert fino al Passo Rolle.

Collamati - Impresa di pulizie

Esitur

Citroen Pieralisi

Le velo

Guide Alpine Marche
Guida Parco Nazionale dei Monti Sibillini
UIMLA
Scuola Italiana Mountain Bike
Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche
Noi Marche