Un Trekking tra Sentino e Esino.

Valle Scappuccia
Valle Scappuccia

Parco Gola della Rossa e Frasassi

Ci troviamo nella parte nord del Parco della Gola della Rossa e Frasassi, racchiusa tra il Fiume Esino ed il suo affluente il Sentino.
Il percorso ci farà ammirare questa zona ricca di

storia come il Castello di Genga e con piccole varianti di percorso, anche: il Castello di Avacelli con la Chiesa Sant'Ansovino, il Castello di Pierosara sito nel  borgo medievale di Serra San Quirico, e l'angolo medievale di San Vittore Terme con il gioiello della Chiesa Romanica, senza tralasciare  gli innumerevoli casali che testimoniano una non lontana economia rurale.
Lungo il percorso la natura non rimarrà di certo in secondo piano con la spettacolare Valle Scappuccia, la Pineta del Predicatore, la valle del Vernino, il Sentiero dell'Aquila con vista sulla Gola di Frasassi, e facendo una piccola variante si può raggiungere la vetta del Monte Murano da dove si potrà ammirare la Gola della Rossa e la Vall'Esina.
La zona è caratterizzata da forti fenomeni carsici dove l'acqua ha lavorato non poco questo territorio regalandoci nel tempo, degli spettacolari scorci e misteriose grotte, avremo modo di poter vedere il grottone di uscita della Valle Scappuccia, la Grotta del Vernino, visitare la Grotta del Mezzogiorno dove poco lontano troviamo il Foro degli Occhialoni, magiche sono le Grotte di Frasassi (verificare orari di ingresso). A San Vittore Terme merita una visita il Museo Speleo Paleontologico e Archeologico e all' Eremo di S. Maria infra Saxa e Tempietto del Valadier.

Percorso

1°Giorno : da Genga per il sentiero del Papa fino a Monticelli, poi direzione nord fino alla Valle Scappuccia per uscire dal sorprendente Grottone. Ora in salita per il ricco rimboschimento della Pineta del Predicatore, superata la storica Casa Marcellini raggiungiamo Casa Becerca dove potremo mangiare e passare la notte.
distanza 15 km - dislivello 900 - altezza massima 736 m - tempo 5 h

2°Giorno : da Casa Becerca si sale il versante nord del Monte Murano, una variante per visitare Serra San Quirico (a/r 1 h e 30 m), raggiunta la parte sommitale si scenderà per la Valle del Vernino, prima di scendere si potrà raggiungere la vetta del Monte Murano (a/r 0 h 30 m), all'interno della Valle scopriremo l'interessante Grotta del Vernino. Usciti dal Vernino si prende la Clementina e si raggiunge la "chicca" di San Vittore Terme dove potremo far cena e dormire nelle diverse soluzioni che offre il centro.
distanza 14 km - dislivello 800 - altezza massima 882 m - tempo 5 h

3°Giorno : dal Borgo di San Vittore si sale al Monte Frasassi per le sue pendici sud est, qui troviamo la Grotta del Mezzogiorno e lo spettacolare Foro degli Occhialoni, due fenomeni carsici di interesse unico. Si ritorna per i nostri passi e si sale al Monte Ginguno, con piccola variante si potrà visitare l'interessante Castello di Pierosara, i prima di iniziare il Sentiero dell'Aquila. Da più punti lungo il sentiero, possiamo ammirare le balconate sulla Gola di Frasassi. Superato il Monte La Croce attraversiamo due paesini Rosenga e Vallemania, per  poi raggiungere di  nuovo il Castello di Genga
distanza 12 km - dislivello 700 - altezza massima 720 m - tempo 4 h

Collamati - Impresa di pulizie

Esitur

Citroen Pieralisi

Le velo

Guide Alpine Marche
Guida Parco Nazionale dei Monti Sibillini
UIMLA
Scuola Italiana Mountain Bike
Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche
Noi Marche