Trek e Bike

Domenica, 14 Luglio 2019 21:46

l'Imponente Cresta Nord del Vettore

Ci troviamo nella parte sud est del Gruppo dei Sibillini ... la Valle Glaciale del Lago di Pilato è delimitata dalla Cresta del Vettore/Torrone ad est e dal Redentore/Quarto San Lorenzo ad ovest ... l'esperienza prevede di salire la cresta Vettore/Torrone fin dalle basse pendici dell'abitato di Altino.

A parte la prima parte e l'ultima che rimane a tratti nel bosco, il percorso rimane quasi sempre aereo e panoramico raggiungendo la cima più alta delle Marche, il Monte Vettore con i suoi 2476 m.

Rimane un trekking riservato ad escursionisti allenati a camminare e con buon appoggio in cresta.

Guida: Maurizio Rinaldi Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013

Ci troviamo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini,  l'esperienza proposta prevede di risalire la spettacolare Valle dell'Ambro fino alla Forcella Angagnola, qui facoltativa è la salita al Pizzo Tre Vescovi, in alternativa sentiero diretto al Rifugio del Fargno costruito sull'omonima forcella.

Lungo la salita belle sono le vedute nei passaggi aerei e particolare è la sorgente dell'Ambro (un forte getto di acqua che sgorga direttamente da una piccola grotta)

Saremo a mezza pensione al Rifugio del Fargno.

Il mattino, con le primi luci, saliremo le affilate creste del Pizzo Berro, da dove ammireremo l'alba, per poi salire al Pizzo della Regina (Monte Priora) ... non vi anticipo nulla ma le vedute sono "importanti" :) sulle creste e cime dei Sibillini con vedute panoramiche a 360° su tutto il Gruppo. 

Dal Monte Priora, per la sua cresta sud est, scenderemo nel versante della Valle del Tenna per passare al Tempio della Sibilla, Eremo di San Leonardo ed Infernaccio ... riprenderemo la via di ritorno utilizzando il GAS (grande anello dei sibillini) da Rubbiano a Tribbio

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti

Organizzazione tecnica Esitur Tuor Operator

Guida: Maurizio Rinaldi Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013

Domenica, 30 Giugno 2019 18:39

Traversata della Valle del Lago di Pilato

Ci troviamo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, l'esperienza prevede di attraversare la Valle del Lago da sud a nord, potendo in questo modo ammirarla nella sua completezza.

Il Lago di Pilato in questa stagione ha ancora una veste primaverile con spesso blocchi di ghiaccio che affiorano dall'acqua, unico lago naturale delle Marche offre una vista all'escursionista di unica bellezza all'interno di un grande circo glaciale.

L'esperienza prevede di partire da Forca di Presta per salire alla Sella della Ciaule, qui le vedute sulla Valle del Lago, sul Vettore, sul Redentore con il Pizzo del Diavolo sono uniche. Ora in discesa in zona prativa si arriva ai passaggi delle roccette, nulla di che, ma l'attenzione non deve scendere un attimo ... "passaggio delle roccette" denominato da un passaggio di qualche metro dove è necessario rimanere sulla traccia indicate dalla guida. La parte appena sopra il Lago impone di rimanere sul sentiero, lo scrivo in quanto ogni tanto (anche se segnalato e se viene detto) qualcuno è "sedotto" a tagliare per i ghiaioni sovrastanti il Lago :)
Il questo tratto le vedute sul lago sono quelle ad occhiale che siamo abituati a vedere.

Nel Lago vive il Chirocefalo del Marchesoni, questo crostaceo preistorico trova l'abitat naturale solo in questo luogo della terra ... è ben visibile ad un occhio attento e paziente dalla sua riva ovest, nei pressi di un grosso masso (unico punto di accesso permesso all'escursionista) ... si raccomandano i partecipanti di non avvicinarsi alla riva in altri punti del Lago se non da quello sul lato ovest su dei grossi massi, inoltre nei ghiaioni di rimanere nel sentiero.

Organizzazione tecnica Esitur Tuor Operator

Guida: Maurizio Rinaldi Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013

Ci troviamo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini,  l'esperienza proposta prevede di salire il tardo pomeriggio di sabato 4 agosto la valle del lago per cenare e pernottare alla grotta bivacco, (ricovero di fortuna posto sutto la roccia denominata Gran Gerdarme).

Il mattino della domenica, di buon ora, terminiamo la salita della valle fino alla Sella delle Ciaule per guadagnare quota lungo la cresta che conduce alla Cima del Redentore ... le vedute aeree termineranno al Monte Argentella quando, in discesa, rientreremo a Foce.

L'esperinza è riservata ad escursionisti con spirito di adattamento, la grotta bivacco è un ricovero di fortuna privo di ogni confort, non ci piove, questo si :) ... Trek e Bike fornirà l'attrezzatura per preparare la colazione e qualcosa di caldo per la sera, si prevede comunque di cenare il primo giorno e pranzare il secondo al sacco, ognuno in modo autonomo ... l'organizzazione provvederà la sera a preparare delle tisane calde per la notte, la mattina con del thè e caffè per la colazione.

La serata sarà allestita con una scenografia unica ... il lago di pilato sotto le stelle

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 ed un massimo di 7 partecipanti

Guida: Maurizio Rinaldi iscritto al n° IT57C00013 elenco AMM del Collegio Guide Alpine Marche

Ci troviamo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini,  l'esperinza proposta prevede di risalire la spettacolare Valle dell'Ambro fino alla Forcella Angagnola, qui facoltativa è la salita al Pizzo Tre Vescovi, in alternativa sentiero diretto al Rifugio del Fagno costruito sull'omonima forcella.
Lungo la salita belle sono le vedute nei passaggi aerei e particolare è la sorgente dell'ambro (un forte getto di acqua che sgorga direttamente da una piccola grotta)

Saremo a mezza pensione al Rifugio del Fargno.

Il mattino, con le primi luci, saliremo le affilate creste del Pizzo Berro, da dove ammieremo l'alba, per poi salre al Pizzo della Regina (Monte Priora) ... non vi anticipo nulla ma le vedute suno "importanti" :) sulle creste e cime dei Sibillini con vedute panoramiche a 360° su tutto il Gruppo. 

Dal Monte Priora, per la sua cresta sud est, scenderemo nel vesrsante della Valle del Tenna per passare al Tempio della Sibilla, Eremo di San Leonardo ed Infernaccio ... riorenderemo la via di ritorno utilizzando il GAS (grande anello dei sibillini) da Rubbiano a Tribbio

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti

Guida: Maurizio Rinaldi iscritto al n° IT57C00013 elenco AMM del Collegio Guide Alpine Marche

Domenica, 17 Giugno 2018 15:42

il Lago di Pilato

Ci troviamo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, l'esperienza prevede di salire da Foce di Montemonaco e percorrere dal basso la Valle del Lago.

Il Lago di Pilato in questa stagione ha ancora una veste primaverile con spesso blocchi di ghiaccio che affiorano dall'acqua, unico lago naturale delle Marche offre una vista all'escursionista di unica bellezza all'interno di un grande circo glaciale.

Nel Lago vive il Chirocefalo del Marchesoni, questo crostaceo preistorico trova l'abitat naturale solo in questo luogo della terra ... è ben visibile ad un occhio attento e paziente dalla sua riva ovest, nei pressi di un grosso masso (unico punto di accesso permesso all'escursionista) ... si raccomandano i partecipanti di non avvicinarsi alla riva in altri punti e nei ghiaioni di rimanere nel sentiero.

Guida: Maurizio Rinaldi iscritto al n° IT57C00013 elenco AMM del Collegio Guide Alpine Marche

Martedì, 01 Novembre 2016 14:29

Una "strana" Foresta del San Gerbone

Ci troviamo nel Parco Nazionale deila Laga, più precisamente nella parte nord all'interno della Foresta del San Gerbone.

L'esperienza proposta è un anello con inizio all'abitato di San Martino e che poi per la boscosa cresta porta a Cima Fonteguidone ... qui per vecchi e dimenticati passaggio ci ricollegheremo alla più frequentata carrareccia del San Gerbone.

L'escursione non presenta mai difficoltà tecniche, ma è riservata comunque a persone abituate a camminare in montagna ed allenate, con l'ora legale si raccomanda di portare la torcia frontale (possibilità di noleggio per chi non ne è munito) 

Domenica, 19 Giugno 2016 14:22

La Valle del Lago di Pilato

Ci troviamo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, l'esperienza prevede di attraversare la Valle del Lago di Pilato dove si trova l'omonimo Lago.

Il Lago di Pilato in questa stagione ha ancora una veste primaverile con blocchi di ghiaccio ancora che affiorano dall'acqua, unico lago naturale delle Marche offre una vista all'escursionista di unica bellezza all'interno di un grande circo glaciale.

Nel Lago vive il Chirocefalo del Marchesoni, questo crostaceo preistorico trova l'abitat naturale solo in questo luogo della terra ... è ben visibile ad un occhio attento e paziente dalla sua riva ovest, nei pressi di un grosso masso (unico punto di accesso permesso all'escursionista) ... si raccomandano i partecipanti di non avvicinarsi alla riva in altri punti e nei ghiaioni di rimanere nel sentiero.

Nello specifico dell'escursione prevediamo di salire da Forca di Presta e scendere a Foce di Montemonaco, con un minimo di 30 iscritti noleggeremo un pullman.

Organizzazione Tecnica Tur Operator Esitur srl

Ci troviamo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini,  l'esperinza proposta prevede di arrivare la sera di Ferragosto al Fargno per cena ... il mattino alle primi lui fare la cresta del Berro e della Priora, di ritorno, facoltativa la Cima di Pizzo Tre Vescovi.

Il percorso rimane sempre in quota sulle creste lamellari dei Sibillini con vedute panoramiche a 360° su tutto il Gruppoi. 

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 7 iscritti.

Giovedì, 29 Gennaio 2015 15:23

Notturna al Monte Sibilla

Ci troviamo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il Monte Sibilla è ricco di leggende che danno un'aria misteriosa, come la leggenda della Sibilla Appenninica e del Guerin Meschino, inoltre la sua posizione tra la Valle del Tenna a nord con il Monte Priora in bella vista e la Valle del Lago di Pilato a sud ci regala una vista sul gruppo maestosa.

L'esperienza prevede di partire il sabato dal parcheggio di Monte Prata e raggiungere il Rifugio Sibilla per la Sella di sasso Borghese ... saremo a mezza pensione al Rifugio Sibilla, il mattino di buon ora andremo a vedere l'alba dalla caratteristica cima della Sibilla per poi proseguire sulla sua cresta ovest fino al Monte Porche e in in discesa fino al parcheggio di Monte Prata per la Fonte della Jumenta.

Trek e Bike fornirà le torce frontali a chi ne dovesse aver necessità, il Rifugio ha la biancheria non è necessario portare il sacco lenzuolo.

Pagina 1 di 2
Sei qui: Home Trekking Escursioni e Trekking Calendario 2019 Visualizza articoli per tag: pilato

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Informazioni > Cookie Law