Trek e Bike

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

L’altipiano di Colfiorito dall’alto del monte Pennino: una suggestiva escursione in cima ad una delle montagne più panoramiche dell’Appennino Umbro Marchigiano. Dal Piano di Annifo saliremo gradualmente fino a raggiungere il crinale che segna il culmine della splendida Valle della Scurosa e che si apre alla vista del vasto altipiano. Scopriremo l’importanza di un luogo strategico sin dal Medioevo, baluardo sulle antiche vie di comunicazione che solcavano la Val di Chienti.

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida Michele Sensini, AMM Collegio Marche iscrizione N. IT57C00054, recapito telefonico per info ed iscrizioni anche tramite WhatsApp +393381097709

La prenotazione, con presa visione dei comportamenti e dei dispositivi di protezione individuale da adottare all'iscrizione, è obbligatoria.

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza --- portare: mascherina e gel igienizzante **

Ci troviamo a cavallo tra Umbria e Marche, in una zona conosciuta come Appennino Fabrianese, le montagne che interessano la zona sono il Monte Serra Santa, il Monte Maggio, Il Monte Puro e Fano.

L'organizzazione prevede di arrivare la mattina in auto sotto le pendici del Monte Fano, qui a piedi raggiungeremo la stazione di Fabriano (optiamo per una soluzione di questo tipo essendoci il treno per Gualdo solo alle 10:07, in questo modo camminiamo di giorno il mattino una oretta e mezza anzichè la sera al buio).

In treno ci trasferiamo da Fabriano a Gualdo Tadino ... qui in autobus/piedi attraversiamo l'abitato ed iniziamo la salita al Monte Serra Santa ... dopo aver attraversato ben due vallate e tre crinali montuosi raggiungeremo la piana fabrianese.

Pur non essendoci momenti tecnico di cammino, l'esperienza è riservata a coloro che sono abituati ed allenati alla montagna, l'esperienza terminerà al buio, portare torcia frontale (chiede al momento dell'iscrizione se non se ne è in possesso).

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 partecipanti.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida Maurizio Rinaldi
- Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013

** esperienza legata al libero transito tra regioni .... info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza **

Ci troviamo nel Parco Nazionale del Gran Sasso e della Laga, in particolare nel Gruppo della Laga ... le sue vette sono collegate da arrotondati e prativi crinali, rocciose in pochissimi punti ... è delimitata a nord dal fiume Tronto ed a sud dal Vomano.

Chi ama la Laga non è interessato alla confusione, sta bene anche senza fb ... è infatti ferragosto, ma vedrete che è molto difficile trovare quell'affluenza tipica del periodo, qualche pastore si, magari lo incontriamo :)

E' ormai per Trek e Bike un appuntamento che si ripete da qualche anno ... ferragosto alla Laga ... ovvio in due giorni è superfluo dirlo forse, non riusciremo a vedere tutto, ... ma, per chi ci segue da anni per questo appuntamento, nel 2020 un altro angolo di questo angolo di paradiso.
La bellezza delle sue foreste ricche d'acqua, le numerose cascatelle e rigagnoli che troviamo ovunque, ed i pascoli di altura sono impressionanti ... non ci faremo mancare quest'anno, un'altro simbolo della Laga, il Fosso e le Sorgenti del Tordino con le sue rumorose acque.

L'esperienza prevede un bivacco in quota, quindi i partecipanti devono essere pronti nel sapersi "adattare" a qualche disagio ... come vedete dal programma giornaliero, i dislivelli e le distanze non sono impossibili, resta però una zaino importante da portarsi e quindi, se volete venire, allenatevi ! :-)

Trek e Bike si occuperà della preparazione tecnica dei bivacchi e metterà a disposizione materiali ed attrezzature idonee a chi necessitano.

Ritrovo da decidere in base al percorso che è in fase di progettazione, presentazione del gruppo, controllo del materiale e partenza per il trekking.

giorno 1: da Padula alle praterie primarie della Fiumata ... dall'abitato di Padula risaliamo il Fiume Tordino ammirando le innumerevoli cascatelle ed i suoi  rumorosi scivoli d'acqua in un rigoglioso bosco. Usciti dal bosco prepareremo un bivacco nei pressi del Rifugio Fiumata. 
distanza: 7 km  -  dislivello: +900 m  -  altezza massima: 1850 m  -  tempo di percorrenza: 5 h

giorno 2: termineremo questa avventura salendo al Gorzano, la vetta più alta della Laga. Scenderemo poi le praterie della Valle delle 100 Fonti fino al Quarticciolo, ora rientramo in ambiente boschivo per ritornare a Padula lungo un tratto di Sentiero Italia.  
distanza: 12 km  -  dislivello: +700 -1600   altezza massima: 2458 m  -  tempo di percorrenza: 7 h

L'esperienza verrà fatta con almeno 4 partecipanti

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida: Maurizio Rinaldi Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013

Domenica, 05 Luglio 2020 17:57

Le Creste sopra il Lago di Pilato

** info dettagliate relative a:
"PREVENZIONE, GESTIONE, CONTRASTO E CONTROLLO DELL’EMERGENZA COVID-19"
alla prenotazione dell'esperienza **

Citroviamo nella parte sud del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, accoglie le cime più alte del gruppo con il Vettore ad est ed il Redentore a ovest ... l'esperienza che proponiamo è un trek ad anello che percorre la cresta ovest di questo anfiteatro glaciale per poi scendere al suo interno per osservare da vicino il Lago di Pilato.

Il percorso è impegnativo e richiede una buona preparazione ... a parte un punto denominato "passaggio delle riccette" dove è necessaria molta attenzione, l'escursione è spesso aerea sulle creste lamellari dei Sibillini ma non presenta pericoli oggettivi. Le vedute dal Monte Redentore sono a 360° su tutto l'Appennino Centrale.

Arrivati al Lago di Pilato potremmo osservare il Chirocefalo del Marchesoni, un piccolo crostaceo che vive solo qui.

L'esperienza verrà fatta con un minimo di 4 iscritti.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida: Maurizio Rinaldi iscritto al n° IT57C00013 elenco AMM del Collegio Guide Alpine Marche

Domenica, 10 Maggio 2020 12:29

Il Laghetto di Palazzo Borghese

Raggiungiamo in auto l'abitato di Foce di Montemonaco, da qui la Valle del Lago è maestosa ... la percorriamo questa volta per l'insolito itinerario che porta ad un laghetto alpino che ha poche settimane di vita ... dallo scoglimento dei nevai si asciuga infatti in un mesetto.

In salita percorreremo il Canale Imperiale, antica via di comunicazione con la vicina Umbria ... in discesa con percorso ad anello il Fosso Zappacenere. Per quanto i dislivelli siano contenuti poco sotto i mille metri, ed il chilometraggio non fosse importante, si chiede la partecipazione con un buon allenamento in quando il fondo è spesso su traccia di sentiero e disconnesso.

Al termine della esperienza chi desidera, previo prenotazione, può fermarsi alla Taverna della Montagna per integrare le "calorie spese".

Nota: raggiunta questa piccola conca glaciale sotto il Sasso Borghese, che permette il formasi di questo temporaneo lago, con un ciclo riproduttivo di poche settimane, di far vivere il Corocefalo dlla Sibilla, meno conosciuto del Marchesoni che vive al Lago di Pilato.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida: Maurizio Rinaldi iscritto al n° IT57C00013 elenco AMM del Collegio Guide Alpine Marche

Venerdì, 12 Settembre 2008 16:08

Cucco: Le Praterie e le Faggete del M. Cucco

Trekking: Parco del Monte Cucco


Massiccio del Monte Cucco - Valle di San Pietro

esperienza di un giorno

MEDIO - Percorso escursionistico (Itinerario  faticoso, con tratti di media difficoltà tecnica)

Difficoltà: Medio

Durata

Durata: 3.00 h

Auto

Mezzo di trasporto: auto o pullman

Lunghezza

Lunghezza: 8 Km

Dislivello

Dislivello: 300 m

Altezza massima

Altezza max: 1200 m

DescrizioneDescrizione:

Le faggete del Cucco sono spettacolari in tutte le stagioni, da alberi pietrificati d'inverno a rigogliose chiome d'estate, in alto scorci e vedute molto caratteristiche.
L'escursione parte dall'Alta Val di Ranco, aggireremi il monte Culomeo per poi scendere la valle di San Pietro costeggiando il piccolo fosso di Rio Freddo fino a raggiungere la Valle di Ranco la quale in salita ci riporta alle auto.

 PernottamentoPossibilità di pernottare in albergo per chi viene da lontano

PartenzePartenze:

  • in base ad accordi specifici da prendere con il Gruppo

Costi dell'esperienza:

Materiale personaleMateriale personale:
Scarpe da montagna, bastoncini, giacca antivento, pile o maglia di lana, borraccia, pranzo al sacco, cappello e guanti in pile o di lana, occhiali da sole, crema solare, igiene personale (fazzolettini ... ), zaino.

Da tenere in auto / pullman un ricambio completo d'indumenti.

Informazioni ed IscrizioneInformazioni dettagliate ed iscrizioni:
Per informazioni, contattare la·Segreteria

Venerdì, 12 Settembre 2008 16:08

Le Praterie e le Faggete del M. Cucco

Trekking: Parco del Monte Cucco


Massiccio del Monte Cucco - Valle di San Pietro

domenica 15 novembre

Pubblicato in 2009
Venerdì, 12 Settembre 2008 16:08

Il M. Penna ed il Santuario di La Verna

Trekking: Parco delle Foreste Casentinesi, Campiglia e Monte Falterona


Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi - Il Monte Penna

domenica 25 ottobre

Pubblicato in 2009

Ci troviamo sul Tetto dell'Appennino, l'esperienza di questo anno prevede di partire il sabato da Campo Imperatore e raggiungere lo spettacolare Rifugio Duca degli Abruzzi in pochi minuti.

Dal Rifugio, lasciato il materiale per la notte, saliremo al Pizzo Cefalone e/o al Monte Intermessoli in base alle condizioni ambientali, per rientrare la sera di nuovo in Rifugio.

Dal Rifugio, la sera, le luci del tramonto ci regalano bellissime immagini del Corno Grande e di tutte le principali cime del Gruppo.

Il mattino della domenica, raggiungeremo la vetta più alta del Gran Sasso e dell'Appennino, il Corno Grande Vetta Occidentale, per poi scendere Campo Imperatore.

L'esperienza sarà effettuata con un minimo di 4 ed un massimo di 12 partecipanti, potrebbe subire modifiche all'itinerario previsto in caso di condizioni ambientali avverse legate al meteo, ai partecipanti o altro che possa mettere a repentaglio la sicurezza.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Organizzazione tecnica Esitur Tuor Operator

Guida: Maurizio Rinaldi iscritto al n° 13 elenco AMM del Collegio Guide Alpine Marche

Domenica, 22 Dicembre 2019 16:31

Buon Natale al Monte Cipollara

da noi si dice: ... è tradiziò ... infatti da sempre chiudiamo l'anno escursionistico con una breve escursione, a cui possono partecipare tutti, anche i meno allenati, per terminare assieme "con le gambe nascoste dalla tovaglia" :) per salutarci e farci gli auguri.

Escursione al Monte Cipollara da Poggio San Romualdo, sarà una esperienza facile su percorso adatto a tutti, il Monte Cipollara si trova al confine tra il Parco della Gola della Rossa e l'Area Naturalistica del Monte Sal Vicino.

Saremo a pranzo al ristorante Norma.

Prendere visione delle "note di iscrizione"

Guida: Maurizio Rinaldi Accompagnatore di Media Montagna - Collegio Guide Alpine delle Marche - n° iscrizione IT57C00013

Pagina 1 di 10
Sei qui: Home Trekking Escursioni e Trekking Calendario 2020 Visualizza articoli per tag: escursione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Informazioni > Cookie Law